La satira politica contenuta in questo libro, stampato dall’autore nel 2008 in 54 esemplari numerati, è stata ispirata da alcuni versi scritti nel 1515 da Giovanni Giacomo Penni. I testi sono illustrati da otto silografie originali, di cui cinque a colori.